MUSEO EGIZIO_ TORINO

Lorenzo Greppi vince la procedura negoziata per la progettazione e la realizzazione dell’allestimento della mostra “Sedurre Pompei” (titolo provvisorio) che si aprirà presso il Museo Egizio di Torino nel mese di marzo 2016. I lavori verranno effettuati in Raggruppamento Temporaneo di Operatori dalla ditta Permasteelisa SpA di Vittorio Veneto.

La mostra, elaborata congiuntamente dal Museo Egizio di Torino e dalla Soprintendenza di Pompei, Ercolano e Stabia, si propone di mettere in giustapposizione dialogica vari reperti egiziani di epoca faraonica con le riletture di soggetti egiziani di epoca ellenistica romana, a partire da Alessandria d’Egitto fino alle case e luoghi di culto pompeiani. Lo scopo è di porre l’accento sull’incontro tra culture tanto radicalmente diverse quanto intimamente e storicamente legate, e sviluppare una riflessione su problematiche di ricezione e “ibridazione culturale”. Si tratterà di misurare e visualizzare continuità e discontinuità, riduzioni e rielaborazioni, e interrogarsi sul complesso rapporto fra significante e significato, sulla capacità di immagini antiche e prestigiose di conservare i loro connotati essenziali diventando al contempo veicolo di nuove esigenze spirituali, sociali e politiche (fino alla loro ultima trasfigurazione nel discorso museografico).